Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Presentazione

  • : Bloggercirouliano
  • Bloggercirouliano
  • : Il blog di Ciro Uliano
  • Contatti

Link

24 aprile 2012 2 24 /04 /aprile /2012 09:59

Per creare il barbecue a legna o a carbonella non devi essere né un falegname né un carpentiere. Devi seguire solo una serie di regole generale per raggiungere un ottimo risultato. Certo, potresti chiamare un muratore che lo componga per te ma questo sarebbe certamente più costoso e meno gratificante.

  • 1 Il progetto. Devi avere bene in mente il risultato che vuoi ottenere, ma anche le capacità che hai. Se è la prima volta che hai a che fare con calcestruzzo e mattoni ti consiglio un progetto semplice: due colonne laterali che delimitano uno spazio centrale dedicato alla raccolta della cenere e all'areazione (necessaria per tenere vivo il fuoco soprastante), una base che raccoglierà legna e carbonelle, lo spazio per appoggiare una semplice griglia mobile e un vano appoggia vivande laterale. Quest'ultimo non è necessario ma può essere davvero utile. Il materiale del piano laterale non deve essere di legno, anche se è ben distante dalla vera brace, ma di marmo.
  • 2
     
    Occorrente
    • Sassi di fiume
    • Griglie
    • Mattoni
    • Calcestruzzo
    • Un piccone
    • Una spatola per il calcestruzzo
    • Una livella
    I materiali. I materiali da utilizzare sono dei più vari. Per minimizzare la spese ci si basa sulle cose che si possiedono. Ad esempio, se ho dei vecchi mattoni da forno userò quelli. L'importante è che abbiano un minimo di resistenza al calore. Per le fondamenta potresti usare l'anta di un vecchio armadio ma potrebbe bastare anche una tavola o qualche ciottolo di fiume in più (pietre di varie dimensioni). Unendo la fantasia al buon senso si può economizzare al massimo, minimizzando le spese per i materiali di costruzione. Se si ha la pazienza di raccogliere pietre di fiume, la spesa totale potrebbe ammontare a circa 60 - 80 euro. Ricapitolando, puoi raccogliere sassi di fiume o ciottoli di varie dimensioni per le fondamenta, usare vecchi mattoni per lo scheletro centrale e acquistare solo calcestruzzo e la griglia se vuoi fare a meno del vano "appoggio vivande" di marmo.
  • 3 Fare spazio. C'è bisogno che scegli un luogo dove costruire il tuo primo barbecue. La scelta migliore è un luogo dove il suolo è di terra battuta. Questo agevolerà il lavoro di "gettata", indispensabile per solide fondamenta. Una zona ombreggiata sarebbe l'ideale: meglio cucinare senza il sole che ti batta in testa!
  • 4 Le fondamenta. Dopo esserti fatto un'idea e procurati tutti i materiali è giunto il momento di mettersi all'opera. In base alla grandezza del barbecue che ti accingi a preparare delimita una zona del suolo di pari diametro e profondo circa 25 - 30 cm. Questo sarà il tuo massetto, le vere fondamenta. Non è necessario delimitare la zona del massetto con del legno, ma se ne hai già in casa potrebbe essere utile. Riempi il massetto con le pietre di fiume raccolte e portalo a livello del suolo con il calcestruzzo.
  • 5 Le spallette sono quelle che ospiteranno la griglia. Se si usano mattoni grossi ne bastano 10 o 5 per ogni lato ben fissati tra loro. Prima di proseguire con il fissaggio della grigia più bassa (quella che ospiterà la carbonella e consentirà il passaggio della cenere sul pavimento), occorre assicurarsi con una livella che le spallette create non siano particolarmente inclinate. Dopo il fissaggio della prima griglia (o piastra forata) bisogna mettere dei mattoni più piccoli dove sarà poggiata la griglia mobile destinata alla cottura degli alimenti.

Condividi post

Repost 0
Published by ciro.uliano
scrivi un commento

commenti