Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Presentazione

  • : Bloggercirouliano
  • Bloggercirouliano
  • : Il blog di Ciro Uliano
  • Contatti

Link

6 gennaio 2013 7 06 /01 /gennaio /2013 00:10

 

Come funzionano le centrali nucleari  

Le centrali nucleari sono delle strutture, di cui stesso il nome parla, che trasformano il materiale nucleare in vari tipi di energia. Molte persone sono contro la costruzione di tali strutture, perchè sono consapevoli dei danni che esse possono causare. Il materiale adatto alla Demolizione del Nucleo (Nucleare) è quello noto a tutti dai libri di Chimica. Ci sono due Elementi chimici in particolare, Uranio e Plutonio che hanno nella struttura del nucleo, una grande quantità di Protoni(+), Neutroni(0) ed Elettroni(-) a differenza di tanti altri elementi chimici che noi tutti conosciamo. Distruggendo il nucleo di tali atomi si sprigiona una grande quantità di energia, che spesso è usata nel far esplodere una bomba nucleare (fissione incontrollabile) oppure, facendo dei piccoli passaggi di energia, consumando con un certo ritmo la quantità di Materiale nucleare, si può ottenere l'energia (Fissione controllata). Il principio del funzionamento della centrale nucleare, comprende diversi passaggi durante i quali l'energia sprigionata dal materiale nucleare, arriva a trasformarsi in energia Elettrica.

 

  • 1
    Come funzionano le centrali nucleari  

    Per poter effettuare una fissione controllata di tali materiali, essi vengono deposti in blocchi o così dette Barre, le quali vengono deposti all'interno delle camere - Reattori (sono delle camere a forma di scatola chiusa, le mura dei quali sono costruiti del materiale che nel nucleo ha un'abbondanza di neutroni, cioè che blocca l'uscita le radiazioni prodotte dall'Uranio/Plutonio all'aperto causando cosi i danni agli operai etc.). Queste barre vengono inserite all'interno dell Nocciolo nel quale viene sprigionata l'energia nucleare bombardando le barre con dei Neutroni, che distruggono il nucleo del materiale nucleare sprigionandone altri, che a sua volta fanno la stessa cosa (La così detta reazione a catena). Tutto questo accade all'interno delle camere isolate riempite di acqua, il circuito chiuso dove l'acqua si riscalda fino al vapore e si spinge da sola ed anche con l'ausilio delle pompe idrauliche fino ad arrivare alle turbine che catturano trasformano l'energia cinetica in movimento meccanico che si passa ai generatori di corrente elettrica.

  • 2
    Come funzionano le centrali nucleari  

    Questo flusso di acqua bollente arriva in velocità e fa il suo impatto sulle pale del generatore, facendolo girare, e causando in questo modo, il girare delle eliche del generatore il quale comincia a generare la corrente elettrica. Praticamente partendo dalla fissione del nucleo, manipolata dalle barre di controllo che emanano una quantità controllata di Protoni verso le barre (energia nucleare), facendo tutto questo all'interno dei circuiti di acqua(energia termica per contatto) ed il momento del circuito d'acqua a pressione (energia cinetica) che si abbatte sulle pale delle turbine (energia meccanica) che generano rotazione degli assi (energia meccanica) che poi sono parte interna (rotore) dei generatori di energia elettrica attraverso il girare degli avvolgimenti all'interno dei campi magnetici generano energia elettrica. Durante tutti questi passaggi, viene sprigionata una quantità di energia, una parte della quale viene percepita e concentrata, mentre una parte di energia si trasforma in altri tipi di energia (non si perde), che non viene recuperata (energia sonora, energia luminosa, energia termica che per contatto si disperde nell'ambiente).

  • 3

    Tutto questo rende il lavoro di una centrale nucleare molto complicato, in effetti per un semplice motivo, la trasformazione di materia richiede diversi passaggi energetici da effettuare, e siccome ogni passaggio come risultato ha diverse energie, tra cui quella utile, allora possiamo presumere che una grande quantità di energia trasformata comunque di espande per l'ambiente o viene persa nel contatto meccanico delle parti sia della centrale, questo esempio lo vediamo tutti i giorni osservando una lampadina ad incandescenza di 40 Watt, 30 Watt dei quali ti trasformano in energia luminosa ed i rimanenti 10 Watt si trasformano in energia termica (lo avvertiamo quando tentiamo di prendere nel palmo della mano il bulbo della lampada).  Questo fa si che il lavoro sulle centrali, sopratutto per gli operai è molto pericoloso in quanto stesso la fonte (materiale radioattivo) può agire sulle cellule dell'essere umano, causandone mutazioni e le future malformazioni interagendo in pieno con il DNA della persona. La protezione, in questo egli fosse sicura, non sarà mai sufficiente per poter proteggere l'operaio e l'ambiente dalle radiazioni.  Per questo motivo loro devono essere puntualmente sottoposti ai controlli medici.  Il nucleare è un campo che è stato abbandonato in Italia, su passaggio di esso, abbiamo l'applicazione su campo di diversi principi del ricavare l'energia elettrica, sia attraverso i pannelli solari (Energia solare) che attraverso le eliche (Energia eolica).  Ogni Ricavare dell'energia provoca dei danni, in grande o in piccola parte.. 

Condividi post

Repost 0
Published by ciro.uliano
scrivi un commento

commenti