Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Presentazione

  • : Bloggercirouliano
  • Bloggercirouliano
  • : Il blog di Ciro Uliano
  • Contatti

Link

15 dicembre 2013 7 15 /12 /dicembre /2013 10:11

come smettere di fumare

Come fare a smettere di fumare?

Che tu sia un fumatore incallito o un fumatore occasionale, sono certa che il tuo unico desiderio è liberarti dalla schiavitù della nicotina per sempre, mi sbaglio?

Smettere di fumare è il desiderio di tutti i fumatori di questo mondo, anche di quelli che si ostinano a dire che non vogliono smettere, infondo al cuore vorrebbero liberarsi dalla prigione del fumo.

Se stai leggendo questo articolo, probabilmente hai già provato diverse volte a smettere, ma presto o tardi sei ricaduto nella trappola.

Ti capisco benissimo, io ho smesso e ricominciato per anni. Ogni volta che riuscivo a smettere, dopo qualche settimana o qualche mese al massimo, mi ritrovavo con la sigaretta in bocca.

Al minimo cedimento della mia forza di volontà, mi riaccendevo una sigaretta.

E sai dove sbagliavo?
Usavo sempre la stessa tecnica (sbagliata), quella della forza di volontà, appunto.

 

Smettere di fumare è facile se sai come fare

Si tratta infatti della tecnica più comune e diffusa tra tutti quelli che provano a smettere di fumare e consiste semplicemente nel lottare il più possibile contro la tentazione di accendersi una sigaretta nella speranza che prima o poi il desiderio di fumare svanisca .

Purtroppo è anche la tecnica che più di ogni altra è destinata a fallire.

Anche coloro che riescono a resistere, per mesi interi e anni, rimangono in un certo modo insofferenti, continuano ad avere il desiderio latente di accendersi una sigaretta e fare qualche liberatoria boccata.

Il fatto è che concentrare tutte le proprie forze per resistere a non accendere una sigaretta è un’attività così stressante che basta un semplice pretesto per arrendersi e tutto ricomincia come prima.

Opporsi ad una abitudine che è da tempo radicata è molto faticoso e stressante, e lo stress che viene a crearsi non fa che…aumentare il desiderio di fumare: ecco perché la tecnica della forza di volontà, mi ha sempre riportato ad accendermi una sigaretta.

Come fare allora? Come smettere di fumare una volta per tutte?

Continua a leggere e lo scoprirai.

 

Per smettere di fumare non ti basterà una sigaretta elettrica

Stai tranquillo, non voglio rattristarti con le solite statistiche riguardo malattie e  decessi legati al fumo…sai già che il fumo uccide senza bisogno che te lo dico io, e non sarà certo la paura che ti aiuterà a smettere.

Soffermarsi a riflettere sulle conseguenze che il fumo ha sulla tua salute t’impaurisce e t’innervosisce, e qual è l’unico rimedio che conosci per la paura e il nervosismo? Accendere una sigaretta naturalmente!

Non ti parlerò di cerotti, orecchini antifumo o le varie sigarette elettriche. Non ti chiederò di rinunciare al caffè o ad un buon bicchiere di vino, perché sono sostanze che invogliano a fumare.

Niente di tutto questo.

In quest’articolo andremo ad affrontare il problema da un’angolatura diversa, quella motivazionale, che ha aiutato me e milioni di altre persone a smettere di fumare senza sofferenza e patemi d’animo.

Capirai che la prigione del fumo non è fatta di sbarre di ferro, e non c’è bisogno della forza per uscire da quella prigione.

Le sbarre della prigione del fumo sono effimere, non consistenti, fatte di ‘fumo’ appunto; effimere proprio come i condizionamenti mentali che ti tengono imprigionato lì dentro.

 

Smetti di fumare seguendo queste 3 semplici regole

 

1) VIVI L’ESPERIENZA DI SMETTERE DI FUMARE IN TERMINI POSITIVI

 smettere di fumare So benissimo cosa passa nella mente di un fumatore quando pensa a smettere: la paura che tutto non sarà più come prima, la paura di non riuscire più a godersi una cena tra amici, la paura di rimanere per il resto della vita sofferente, con il pensiero fisso di una boccata di nicotina.
La paura che la vita non sarà più piacevole come prima.
Smettere di fumare non significa rinunciare a qualcosa, ma significa soltanto ottenere vantaggi giganteschi.
Sforzati ad abbandonare la visione di perdita e sacrificio: è una visione costruita sull’inganno della tua mente.

Finché associ lo smettere di fumare alla privazione di qualcosa (le sigarette) la tua mente vivrà quest’esperienza con sofferenza, proprio perché la interpreterà come “mancanza di qualcosa”.

Devi comunicare al cervello che smettere di fumare non significa privarsi di qualcosa di bello, ma significa ottenere grandi benefici.

Devi associare lo smettere di fumare a immagini piacevoli, gratificanti e stimolanti. Avere la tua mente dalla tua parte, significa eliminare il 99% dei problemi che hanno tutti coloro che non riescono a smettere.

Ogni volta che pensi che vuoi smettere di fumare indirizza il tuo focus NON verso ciò che ritieni di perdere, ma verso la nuova condizione che guadagnerai.

Ecco qualche suggerimento:

Vantaggi di smettere di fumare

 

  • più soldi ogni mese per comprarti qualcosa che desideri da tempo
  • ti sentirai più energico
  • la tua pelle assumerà un colorito più luminoso e disteso
  • rughe e cellulite si allevieranno
  • assaporerai i cibi e sentirai i profumi come neanche più ti ricordi
  • farai più attività sportiva con meno sforzo
  • sarai più disteso e rilassato
  • riuscirai a concentrarti meglio sui tuoi progetti
  • non puzzerai più di fumo
  • avrai un sorriso più splendente
  • guarirai da tossi e raffreddori molto più velocemente
  • sarai molto meno predisposto a malattie e tumori

E potrei andare avanti all’infinito…

2) SMONTA I TUOI SCHEMI MENTALI ERRATI

smettere di fumareFin da piccoli, il nostro inconscio viene bombardato da informazioni sbagliate riguardo il fumo.
Le sigarette, rilassano, danno sicurezza, coraggio, energia…sto esagerando?
Pensaci bene: qual è l’ultimo desiderio che viene concesso a un condannato a morte nei film di solito? La sigaretta…esatto.

Senza che ce ne rendiamo conto il messaggio che viene recepito dalla nostra mente inconscia è che le sigarette sono una “cosa preziosa”.

Anche ora che non si può più fare pubblicità diretta alle sigarette, guarda caso, ritroviamo i nomi delle più celebri marche di sigarette nei grandi eventi sportivi.

La nostra mente associa il fumo a eventi emozionanti, a grandi uomini eccellenti e in perfetta forma fisica.

Nel corso della vita iniziamo a pensare che il fumo sia un piacere, che ha la capacità di rilassare e aumentare la concentrazione. Anche questi sono solo falsi miti.

La realtà è che il fumo è la causa stessa del tuo nervosismo e della tua deconcentrazione.

Hai forse acceso la prima sigaretta perché ti sentivi nervoso ed hai pensato che avessi bisogno di qualcosa per calmare i tuoi nervi? L’hai forse accesa perché non riuscivi a trovare la soluzione ad un problema?

Non credo proprio…

Ma allora perché hai iniziato a fumare? Probabilmente, anche tu come me, hai iniziato a fumare perché avevi bisogno di sentirti grande.

Perché i messaggi subliminali che provenivano dai film, dai media e da tutto l’ambiente circostante, ti facevano associare il gesto di fumare all’immagine di una persona forte e adulta.

E’ necessario che riesci a modificare la tua personale interpretazione del fumo, e attribuirgli il suo vero significato, quello che hai provato la prima volta che hai tirato una boccata di sigaretta: nausea, cattivo sapore, tosse, in poche parole quello che il fumo è realmente, qualcosa di maleodorante, disgustoso e inoltre molto negativo per la tua salute. 

Osservando il fumo da un’altra prospettiva (quella reale) e rifiutandoti di accettare la visione che ti hanno comunicato i media e la società, vedrai che venirne fuori sarà più facile di quel che immagini.

3) CONVINCITI CHE PUOI FARCELA

smettere di fumareUno dei primi dubbi che assale quando si decide di smettere di fumare è se siamo in grado o meno di farlo, cioè se abbiamo le risorse e le forze necessarie per portare avanti questa scelta scelta.
Sono tantissimi coloro che desiderano smettere, ma al tempo stesso dubitano della loro capacità di riuscirci. Il pensiero ricorrente è “tanto prima o poi cadrò di nuovo in tentazione”.

Ma è proprio questo atteggiamento mentale che impedisce di affrontare nel giusto modo il percorso di liberazione dal fumo. Non si fallisce perché non si hanno le capacità, ma perché si è convinti di non poterci riuscire.

Quando invece sei convinto con tutto te stesso di poter riuscire a raggiungere l’obiettivo, non prendi neanche in considerazione l’idea di fallire, giusto?

E’ proprio la forte convinzione di riuscirci che ti darà accesso a tante risorse recondite che ti consentiranno di liberarti dal vizio del fumo.

Pensa a tutte le cose che sei riuscito a fare nella vita: ti sei diplomato? Ti sei laureato? Hai preso la patente? Hai sposato la persona che ami? Hai trovato un lavoro?

Qualsiasi obiettivo tu abbia raggiunto, anche il più piccolo e apparentemente insignificante, l’hai raggiunto perché eri convinti di poterlo fare, altrimenti non ce l’avresti mai fatta.

Smettere di fumare è la stessa identica cosa. Riuscirai a smettere solo quando sarai convinto di potercela fare.

Non sei diverso da tutti coloro che hanno già smesso di fumare e l’unica persona che può obbligarti a fumare la prossima sigaretta sei tu, e nessun altro.

La splendida verità è che smettere di fumare è facile!

Non sei ancora convinto?

Allora ti consiglio un libro, che ha dato una vera e propria svolta alla mia vita. Non solo io, ma milioni di persone in tutto il mondo sono riuscite nell’impresa di smettere di fumare grazie al libro di Allen Carr “E’ facile smettere di fumare, se sai come farlo”.

 

 

Condividi post

Repost 0
Published by ciro.uliano - in Salute e benessere
scrivi un commento

commenti