Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog

Presentazione

  • : Bloggercirouliano
  • Bloggercirouliano
  • : Il blog di Ciro Uliano
  • Contatti

Link

6 gennaio 2013 7 06 /01 /gennaio /2013 00:08

 

Rimedi naturali per proteggere l'orto dai parassiti  

Coltivare un orto è un'attività impegnativa ma molto appagante. Il vantaggio di averne uno è quello di poter crescere piante sane e prive di trattamenti chimici e tossici. Purtroppo non è semplice difendere il proprio raccolto da parassiti vegetali, animali e malattie fungine. I rimedi artificiali in commercio sono nocivi per le piante e per il loro ecosistema, inquinano l'aria e penetrano nei frutti. Fortunatamente esistono delle soluzioni naturali per proteggere il tuo orto.

 

  • 1
    Rimedi naturali per proteggere l'orto dai parassiti  

    Insetti buoni: alcuni tipi di insetti sono molto utili, per questo dovrai evitare i pesticidi, li allontanerebbero. Lombrichi, coccinelle e libellule proteggeranno le tue piante da infestazioni di insetti nocivi. Le coccinelle sono ottime per combattere gli afidi (i pidocchi delle piante), mentre lombrichi e lumache saranno tuoi alleati nel difendere l'orto dai ragnetti rossi. Non preoccuparti, non dovrai andare a caccia di insetti, esistono dei siti specializzati che forniscono materiali naturali, larve e esemplari adulti per la cura ecologica del proprio orto.

  • 2
    Rimedi naturali per proteggere l'orto dai parassiti  

    Pesticidi naturali: puoi utilizzare infusi, decotti o estratti di alcune piante.Gli ingredienti principali sono: assenzio contro formiche e bruchi, aglio contro muffa e batteri, bicarbonato di sodio per le malattie fungine, birra come trappola per le lumache che ne saranno irresistibilmente attratte, cenere di legna utile sia come fertilizzante che come metodo per tenere lontane le lumache, un preparato di ortica e acqua - in un rapporto di uno a venti - terrà lontane le formiche, aiuterà le piante più giovani a crescere e a distruggere gli acari e alcune gocce di pompelmo diluite in circa due litri d'acqua fungeranno da antibatterico, antiparassitario e antivirale.

  • 3
    Rimedi naturali per proteggere l'orto dai parassiti

    Erbe: non strappare via le erbacce, sono più utili di quello che credi, regolano l'equilibrio ecologico del tuo orto.  Le ortiche tengono lontano i parassiti e erbe come salvia, menta e rosmarino proteggono le piante da alcuni insetti portatori di malattie.   Se non puoi piantare queste erbe, un metodo alternativo e rapido consiste nell'usare oli essenziali, il loro profumo avrà lo stesso effetto.  Le migliori essenze sono quelle di origano e cipresso, ricordati di non superare le quindici gocce e di mischiarle con almeno un litro d'acqua.. 

  • 4
    Rimedi naturali per proteggere l'orto dai parassiti

    In casi estremi, potresti affrontare la situazione in modo drastico creando da te una piccola serra per le tue piante. Oggi esistono molti modelli economici e facili da montare, altrimenti puoi crearne una con le tue mani. Il modo più semplice per realizzarne una provvisoria è costruire una tenda che copra l'orto, ricorda che il tessuto deve essere leggero e traspirante, non deve ostacolare i raggi solari ma solo gli insetti.Questa è una soluzione estrema da applicare in periodi a rischio se alcune piante hanno subito un attacco, rischiando così il contagio di tutte le altre. In questo modo avrai un orto naturale e biologico.

Repost 0
Published by ciro.uliano - in Fiori e Piante
scrivi un commento
11 aprile 2012 3 11 /04 /aprile /2012 10:11

Questa piantina molto appezzata per la fioritura e la quantità di fiori è una specie annuale, ma il tipo di Alyssum spp riunisce anche le specie perenni. Questa pianta, molto adattabile versatile, ha richiamato l'attenzione dei giardinieri fin dal XVIII secolo, sia per la facilità di coltivazione, sia perché è un pianta mellifera, che richiama cioè le api. In questa mia breve guida ti indicherò come coltivare questa bellissima pianta da fiore.

  • 1
    Come Coltivare L'Alisso
    In genere conta circa un centinaio di specie, diffuse nel bacino del mediterraneo nell'Europa, fino alla Russia meridionale e nell'Asia minore e centrale. L'alisso prospera in ogni terreno, purché sia esposto al sole e alla luce. Ti ricordo che ama i luoghi sassosi e cresce anche nelle crepe dei muri ma muta caratteristiche e intensità del colore dei fiori, a seconda del terreno e del clima in cui si trova.
  • 2 Questa pianta, appartiene alla famiglia delle Cruciferae e il suo strano nome deriva dal greco e significa senza rabbia. Infatti, nell'antichità, si credeva che le virtù dell'Alisso permettessero di guarire da questa malattia, allora moto frequente, trasmessa dal morso di cani selvatici, ma purtroppo non è così. L'alyssum maritimum, detto anche odoroso per l'intenso profumo che emette in fioritura, devi seminarlo in primavera, con un procedimento simile a quello dell'Agerato.
  • 3 La fioritura inizia a giugno. I piccoli fiori, come ti ho accennato profumatissimi, sono riuniti in recami apicali e coprono letteralmente la vegetazione. A seconda della varietà, il colore delle corolle può essere bianco, rosa carico o violetto. Per ottenere una buona fioritura, le piante devi cimarle, man mano che fiori appassiscono. Per quanto riguarda le annaffiature devono essere moderate, ma ogni giorno. La concimazione la devi effettuare mensilmente in copertura e quindi settimanalmente con un concime liquido. Non devi dimenticarti che la duplicazione avviene solo per seme, quindi non dimenticarti di raccogliere i semi maturi.
Repost 0
Published by ciro.uliano - in Fiori e Piante
scrivi un commento